La caldaia garantita 7 anni

Materasso: consigli per l’acquisto.

Trascorriamo più di un terzo della nostra vita distesi su un materasso a dormire. Scegliere dunque un buon materasso è di fondamentale importanza per un risveglio energetico ed una vita sana in genere. Dormire su un materasso vecchio o non adatto potrebbe causare, oltre al mal di schiena e ai classici dolori articolari, stress e cattivo umore. Di seguito saranno elencati una serie di consigli pratici che ti aiuteranno nella scelta del tuo nuovo materasso.

Quando sostituire il materasso?

Secondo gli esperti di MiaSuite, leader nella vendita online di materassi ed accessori per dormire, un materasso per assicurare un riposo confortevole andrebbe sostituito in media ogni sette anni. Ovviamente diversi fattori possono influire sulla durata come ad esempio la massa corporea di chi dorme e la frequenza di utilizzo. Anche la corretta manutenzione è un parametro che può influire sulla durata del materasso. Voltare il supporto periodicamente, sia testa-piedi che sotto-sopra, ed esporlo all’aria per almeno trenta minuti al giorno contribuirà sicuramente ad allungarne di sicuro la vita. 

materasso water foam

Come scegliere il materasso?

Per assicurare durante la notte un recupero di energie tale da affrontare al meglio la giornata, il materasso dovrebbe essere studiato per sostenere al meglio il peso del corporeo, assicurando al tempo stesso un riposo confortevole e mantenendo inalterata la naturale curvatura della colonna vertebrale.

La scelta di acquisto di un materasso andrebbe presa tenendo in considerazione diversi fattori: massa corporea, altezza, eventuali problemi di natura muscolo-scheletrica ed infine, ma non meno importante, la posizione in cui si è soliti riposare.

WaterFoam o MemoryFoam?

Le soluzioni sul commercio sono molteplici. Esistono diversi modelli in differenti materiali, ognuno di essi con peculiari caratteristiche. I materassi più comuni sul mercato sono quelli composti da WaterFoam o MemoryFoam. Ne avrai di sicuro sentito parlare. Ma quali sono le differenze tra questi due materiali e quale risulta più adatto alle tue esigenze?

I materassi in Waterfoam andrebbero scelti da coloro che cercano un giusto punto d’incontro tra densità e supporto per la colonna vertebrale. Il WaterFoam, conosciuto anche come poliuretano, è molto difficile da deformare e tende a recuperare la forma originaria dopo ogni singola sollecitazione. Data la portanza media, i materassi in WaterFoam sono generalmente adatti a tutti. Con un materasso in WaterFoam dormiranno serenamente sia i soggetti che dormono a pancia in giù, sia quelli che dormono a pancia in giù e anche i soggetti che sono soliti dormire di fianco.

materasso memory foam

I materassi In MemoryFoam sono invece perfetti per tutte le persone che adorano dormire su un supporto soffice ed accogliente. Il Memory Foam è infatti un materiale termoplastico, si modella cioè sottoposto al calore e al peso adattandosi perfettamente alle curvature del corpo. Questo tipo di materiale è inoltre perfetto per chi è solito dormire di lato, per chi possiede una corporatura esile o per chi soffre di formicolii notturni. La speciale composizione del Memory permette infatti di limitare al massimo i punti di pressione che causano questo tipo di problematica. La sensazione, per chi dorme su questo tipo di materassi, sarà quella di dormire in un abbraccio per tutta la durata della notte. 

Materasso: consigli per l’acquisto. ultima modifica: 2020-03-02T17:30:30+01:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.