La caldaia garantita 7 anni

Decorare il muro con la carta da parati autoadesiva

Tutti i bambini prima o poi disegnano sul muro. La grande superficie è irresistibile per i loro pennarelli e se non fossimo troppo arrabbiati potremmo anche apprezzare il loro sfogo d’arte.

Ma se si può tollerare per un po’ un bel disegno fatto bene sulla parete della cameretta, qualche rigo colorato sul muro del salotto non aiuta l’estetica del nostro arredamento.

Quindi dopo aver spiegato ai bambini che non si deve mai scrivere o disegnare sul muro, occorre armarsi di pazienza e pittura e ridipingere l’intera parete, non solo il punto in cui c’è la scritta perché inevitabilmente la toppa di vernice risalterebbe ancora di più del bel disegno di tuo figlio.

Se la parete è bianca è abbastanza facile trovare il colore. Se è colorata è più complicato.

Nel nostro caso la parete è di un tono di giallo particolare, che una volta che abbiamo avuto bisogno di intervenire per un ritocco il colorificio non è stato in grado di riprodurre alla perfezione.

Abbiamo quindi deciso di intervenire in altro modo per occultare i disegni sulla parete. Abbiamo messo una carta adesiva decorata.

Perché scegliere una carta da parati decorativa

Se decidi di pitturare la parete:

  • devi trovare il colore giusto
  • devi ridipingere l’intera parete
  • devi spostare i mobili
  • devi proteggere le cornici di porte e finestre
  • devi coprire il battiscopa
  • devi programmare una mezza giornata di lavoro

Se invece di pitturare applichi una carta adesiva:

  • puoi ricoprire solo una parte della parete
  • basta meno di mezz’ora per applicare la carta
  • dai un nuovo aspetto alla tua stanza
  • è un lavoro pulito
  • puoi decidere di tornare indietro quando vuoi, ripitturando o scegliendo una fantasia diversa

Nel nostro caso le linee di diverso colore a pennarello erano tutto intorno al mobile del televisore in salotto.

Abbiamo scelto su Amazon una carta da parati che riproducesse un muro di pietra.

Questo è il risultato:

Prima

parete del salotto

Dopo

parete del salotto con carta adesiva

La carta arriva in rotoli. Si taglia il rotolo di carta a strisce da appoggiare al muro in verticale e via via si affiancano per la superficie che si intende coprire.

La carta è autoadesiva, tiene bene, anche sul nostro muro che non è liscio, ma ruvido. In questo caso la ruvidezza del muro aiuta anche a dare un maggior realismo al disegno della pietra.

Lo stacco tra le varie strisce della carta da parati si nota pochissimo, dopo un po’ ci si dimentica che non è una vera parete con mattoni a vista.

L’ambiente è stato rinnovato, la stanza ha un’altro aspetto e abbiamo impiegato poco più di 20 minuti a fare il lavoro completo, senza dover spostare i mobili e senza sporcare nulla.

Ma non è la prima volta che ricorriamo alla carta autoadesiva. La prima volta abbiamo cambiato completamente aspetto alla nostra cucina.

parete cucina in mattonelle

Prima dietro la cucina avevamo le classiche mattonelline bianche, addirittura con qualche mattonella decorata da pesci.

Invece di rifare l’intera cucina, abbiamo scelto una carta da parati adesiva che si intonasse con i nostri nuovi mobili e quindi una pietra grigia che riprendesse il piano di lavoro e con un gran lavoro di ritaglio abbiamo praticamente ristrutturato la cucina.

nuova parete cucina in pietra

Adesso ha tutto un’altro aspetto, molto più foderno. Ed anche funzionale perché la carta è lavabile e si pulisce meglio delle piccole mattonelle 10X10.

pareti a confronto
Decorare il muro con la carta da parati autoadesiva ultima modifica: 2020-06-02T18:29:23+02:00 da admin-Salvatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.