Il portale delle ristrutturazioni casa.governo.it

Questo spot ed il corrispettivo annuncio radiofonico presentano il portale voluto dal governo per informare circa le nuove disposizioni sulla ristrutturazione delle abitazioni e sulle detrazioni fiscali correlate .

Il portale si trova all’indirizzo http://www.casa.governo.it/  ed è sicuramente ben fatto .

Si presenta gradevole esteticamente, ben diviso per sezioni, facilmente navigabile e con le informazioni chiare e indispensabili .

Quali sono le novità per il settore ristrutturazione ?

Con le novità introdotte dallo “Sblocca Italia” (Legge 11 novembre 2014, n. 164) sono state semplificate alcune procedure e abbattuti alcuni costi in materia edilizia.
E’ interessante anche per chi cerca una casa più grande perchè adesso è possibile unire due appartamenti più piccoli semplicemente con una comunicazione di Inizio Lavori, la così detta CIL, accompagnata da una asseverazione di un tecnico abilitato alla professione .

Perciò Si potrebbe pensare di acquistare un appartamento confinante e poi unirlo al proprio . Il costo sarebbe inferiore rispetto al dover comprare un appartamento della stessa metratura e non si dovrebbe lasciare la zona in cui si abita da tanti anni .

Allo stesso modo si può dividere un grande appartamento in due più piccoli, così che un appartamento diventato troppo grande per le proprie esigenze (i figli cresciuti e con la loro famiglia) può essere monetizzato senza rinunciare al proprio, sia vendendo che affittando il secondo appartamento ricavato.

Un’altra sezione del portale riguarda le agevolazioni fiscali che si possono ottenere per le spese del 2015 .

Le agevolazioni riguardano :

  • Riqualificazione energetica degli edifici – detrazione fiscale pari al 65%
  • Ristrutturazione edilizia e bonus mobili – detrazione del 50%
  • Adeguamento antisismico – detrazione del 65%

Per ottenere le agevolazioni bisogna rispettare i requisiti ed i passi procedurali spiegati nelle varie schede.

Una sezione FAQ risponde alle domande più comuni riguardo a tutti questi argomenti .  Che non siano le solide faq generiche, ma che si sia cercato di risponde a dubbi reali lo dimostra subito la prima risposta:

1) Sono un inquilino e ho sostenuto la spesa per i lavori di ristrutturazione. Ho diritto alla detrazione, oppure questa spetta solo ai proprietari? 

La detrazione spetta a chi sostiene la spesa. Quindi, non solo i proprietari degli immobili (o i titolari di altri diritti reali, come nuda proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie), ma anche, per esempio, i locatari o i comodatari. Inoltre, va ricordato che, se sostiene la spesa e i bonifici e le fatture sono a lui intestate, ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile su cui sono eseguiti i lavori.

 Quella che segue è un altro esempio di quanto il sito sia strutturato per essere chiaro e di facile lettura per i contribuenti. Si tratta dell’infografica preparata dall’Agenzia delle Entrate che spiega come potersi avvalere della detrazione per l’acquisto dell’arredamento, il cosiddetto Bonus Arredi.

l'infografica dell'Agenzia delle Entrate sulle detrazioni per l'arredo di casa

Il portale delle ristrutturazioni casa.governo.it ultima modifica: 2015-02-02T18:03:36+00:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Questo sito può utilizzare i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi