Umidità di risalita: cosa comporta e come combatterla

Uno dei problemi più comuni nelle abitazioni è quello dell’umidità. Spesso rendersene conto è facile, perché sui muri o sul soffitto iniziano a comparire le tanto temute macchie. Altre volte, invece, il problema è più subdolo, e i segnali iniziano a mostrarsi quando ormai il danno è fatto e porre rimedio non è così semplice.

Naturalmente, come tutti i problemi strutturali l’umidità può dipendere da varie ragioni. Uno dei tipi peggiori è l’umidità di risalita. Si tratta di un problema che si presenta soprattutto nella abitazioni che si trovano al piano terra, o in quei locali (come cantine o tavernette) collocati in un piano interrato o comunque sotto il livello del terreno.

I muri degli edifici hanno, a seconda dei materiali di cui sono fatti, un certo grado di porosità. Ciò vuol dire che tendono inevitabilmente ad assorbire l’umidità contenuta nel terreno. Se le mura sono direttamente a contatto con l’acqua (in caso di terreni particolarmente umidi), capita che questa si infiltri nei capillari, ossia nei microcanali che si trovano al loro interno. La conseguenza è che l’umidità si propaga lungo tutta la struttura, in misura tanto maggiore quanto più alta è la porosità del materiale di cui è composto il muro. Nei casi più gravi, l’umidità può raggiungere anche l’altezza di un metro e mezzo.

parete umida

Naturalmente, tutto ciò porta a una serie di problemi non da poco, sia per i disagi dal punto di vista estetico (macchie sui muri, scrostamento della vernice o dell’intonaco), sia perché può comportare dei rischi per la salute (a causa della formazione di muffe o di efflorescenze e dell’accumulo di salnitro nell’aria). Inoltre, ci sono da considerare anche i possibili danni al locale vero e proprio: l’umidità, a lungo andare, può corrodere o indebolire i metalli contenuti all’interno delle strutture portanti, o intaccare in maniera grave le parti in legno. Tutto ciò porta anche a una riduzione dell’isolamento termico dell’edificio, aumentando di molto le spese per il riscaldamento.

Trovare dei rimedi per l’umidità di risalita è di primaria importanza: a differenza di problemi come la presenza di condensa o le infiltrazioni, che si manifestano solo in alcuni periodi particolari, l’umidità di risalita deriva da cause strutturali, e si presenta durante tutto il corso dell’anno. Se non trattato in tempo, può causare danni difficilmente riparabili, perché va a intaccare la tenuta stessa dei materiali, che a loro volta aumentano di porosità dando vita a una sorta di spirale che non fa che acuire ulteriormente il problema.

Fortunatamente, esistono varie soluzioni per l’umidità di risalita. La maggior parte di queste mira a creare delle barriere chimiche all’interno del muro, che impediscono l’assorbimento dell’acqua accumulata nel terreno. Il sistema Murprotec, ad esempio, utilizza iniezioni resine siliconiche per bloccare il problema. Dei composti di silicone vengono appunto “iniettati” a pressioni variabili all’interno dei muri che presentano segni di umidità di risalita, formando una barriera che protegge dall’acqua ed evita la formazione di nuove zone umide. Si tratta di un intervento veloce, che non inficia la traspirabilità. Naturalmente, la scomparsa dell’umidità non è istantanea, ma in pochi mesi quella già assorbita all’interno del muro scompare, senza il rischio di nuove infiltrazioni.

Avrete capito quindi che in questi casi la cosa migliore da fare è rivolgersi a un esperto. Sottovalutare il problema dell’umidità è un grave errore, perché si corre il rischio di aggravarlo ulteriormente, con conseguenze anche gravi per la tenuta delle strutture e per la salute di chi ci abita.

Umidità di risalita: cosa comporta e come combatterla ultima modifica: 2018-12-14T15:28:19+00:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.