L’ ascensore è un valore aggiunto ma deve essere in perfetta efficienza

Se state valutando diverse opzioni per l’acquisto di una nuova casa, sicuramente uno dei criteri oggettivamente valutabili per fare la scelta è la presenza o meno di un ascensore, assolutamente da preferire anche se il vostro appartamento fosse al primo piano.

L’ascensore determina un maggior valore per qualsiasi appartamento in condominio e dovreste considerarne la presenza come un valore aggiunto.   Dotare un condominio di ascensore costa qualche decina di migliaia di euro e trovarlo già integrato nella struttura del portone è sicuramente un aspetto positivo.  Considerate che anche palazzi che non sono nati per ospitare l’ascensore possono esserne dotati successivamente, ma questo comporta un investimento significativo e qualche concessione al posizionamento del vano ascensore sacrificando le scale.

D’altra parte dopo aver dotato il condominio di uno strumento così utile ma costoso, bisognerà affrontare una spesa annuale per la sua manutenzione per mantenerlo sicuro ed efficiente e questo inciderà significativamente sui costi condominiali.

Ascensori in condominio

Un ascensore è un sistema estremamente complesso con centinaia di parti che devono essere mantenute ed è indispensabile avere un programma di manutenzione ben definito per garantire il funzionamento continuo evitando un’usura eccessiva delle parti e guasti improvvisi che potrebbero mettere in seria difficoltà chi sta usando l’ascensore.

Però grazie ad un sistema di manutenzione efficiente e regolare l’ascensore durerà decenni, garantendo il rientro dell’investimento fatto dai condomini. Personalmente uso ascensori risalenti agli anni ’70  ancora in perfetta efficienza.  Certamente l’ascensore moderno in un palazzo di nuova costruzione offre prestazioni ed accoglienza migliore rispetto ad un vecchio modello, seppure ancora funzionante.

Allora quale è il momento di pensare ad una modernizzazione sostituendo l’ascensore un po’ invecchiato?

Bisogna conoscere il proprio ascensore e periodicamente concentrarsi sulle sue funzioni: il tempo di trasporto da un piano all’altro è ancora ottimale? L’apertura delle porte è fluida? Si sentono strani rumori, scricchiolii? Il trasporto è fluido o procede a scatti?  Forse se si intuiscono dei problemi in questo senso non è più conveniente procedere con una manutenzione ma si può pensare di sostituire l’intero strumento con qualcosa di più moderno.   

La società di manutenzione degli ascensori può aiutarvi a valutare la struttura esistente per consigliarvi  se continuare con una regolare manutenzione dell’esistente o la necessità di sostituzione dell’impianto, in tutto o solo in parte, considerando i requisiti di sicurezza dell’ascensore. Queste società dovrebbero essere in grado di analizzare il traffico dell’edificio per accertare le capacità funzionale dell’attuale equipaggiamento dell’ascensore.

Nel caso sia necessario procedere alla sostituzione dell’impianto sappiate che i costi possono godere delle agevolazioni fiscali. Sul sito dell’ azienda di ristrutturazione ascensori firenze nella sezione download potete trovare tre chiare guide sulle possibili agevolazioni per l’installazione o la manutenzione dell’ascensore, che vanno dalla detrazione fiscale per la nuova installazione o sostituzione di quello preesistente, IVA al 4% per il superamento delle barriere architettoniche ed ulteriori agevolazioni IRPEF nel caso in cui nel condominio abiti un portatore di handicap.

L’ ascensore è un valore aggiunto ma deve essere in perfetta efficienza ultima modifica: 2018-10-04T09:00:17+00:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.