Comunicazione ENEA e detrazioni fiscali

Se avete fatto o state facendo una ristrutturazione edilizia, oppure cambiate gli infissi probabilmente sarete informati sulle possibilità di detrazioni fiscali e, nel caso di lavori rientranti nel cosiddetto “risparmio energetico” vi avranno informato della necessità di fare una apposita comunicazione telematica sul portale dedicato dall’ ENEA.

Per i lavori 2019 la trasmissione è effettuata tramite il portale https://bonuscasa2019.enea.it/ entro 90gg dal termine dei lavori; eccezione è rappresentata per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra il 1° gennaio e l’11 marzo, per i quali il termine di 90 giorni per la trasmissione dei dati, vista la tardiva attivazione del portale, decorre dall’11 marzo 2019.

Per l’anno 2018 l’indirizzo per le comunicazioni è https://ristrutturazioni2018.enea.it e per la trasmissione dei dati era stata concessa una proroga fino al 1° aprile 2019.

Finora si è ritenuto che la comunicazione dei lavori di risparmio energetico fosse un obbligo che se non rispettato faceva decadere il diritto alle detrazioni fiscali.

L’Agenzia delle Entrate ha però diffuso un parere diverso, dopo che è stata interpellata dal MI.S.E. in merito all’eventuale decadenza della detrazione per l’omessa effettuazione della trasmissione dei dati dei lavori effettuati all’Enea.

Comunicazione ENEA

Il Ministero dello Sviluppo economico, con nota prot. n. 3797/2019, ha espresso l’avviso che la trasmissione all’ENEA delle informazioni concernenti gli interventi edilizi che comportano risparmio energetico, seppure obbligatoria per il contribuente, non determini, qualora non effettuata, la perdita del diritto alla detrazione, atteso che non è prevista alcuna sanzione nel caso non si provveda a tale adempimento.

Parere Agenzia delle Entrate su comunicazione ENEA

Gli adempimenti da porre in essere ai fini dell’agevolazione sono stabiliti dal decreto interministeriale n. 41/1998, con il quale è stato adottato il regolamento recante le norme di attuazione e le procedure di controllo in materia di detrazioni per le spese di ristrutturazione edilizia.

In particolare, l’art. 4 reca l’elencazione tassativa dei casi di diniego della detrazione, tra i quali non è compresa la mancata o tardiva trasmissione prevista dal citato art. 16, comma 2-bis, del decreto legge n. 63 del 2013. Inoltre, la perdita del diritto alla detrazione, in caso di mancata o tardiva trasmissione, non è prevista neanche dal predetto art. 16 del decreto legge n. 63 del 2013.

In assenza di una specifica previsione normativa, l’Agenzia delle Entrate ritiene che la mancata o tardiva trasmissione delle informazioni relative ai lavori effettuati non comporta la perdita del diritto alle
detrazioni
attualmente disciplinate.

La risoluzione dell’Agenzia delle Entrate può essere letta a questo link.

Nel corso del 2018 io ho effettuato il cambio degli infissi che mi danno diritto alla detrazione del 36% per il risparmio energetico e ho effettuato regolarmente la comunicazione all’ENEA. Non è stato semplicissimo, e vi racconto come è andata in un altro articolo pubblicato.

Comunicazione ENEA e detrazioni fiscali ultima modifica: 2019-04-20T11:14:09+02:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.