Arredamento, la sedia giusta per la casa

Scegliere una sedia sembra una operazione semplicissima, eppure diventa veramente arduo a causa della vasta varietà di prodotti presenti sul mercato: per questo bisogna sapere assolutamente poche ma buone regole semplici per orientarsi sulle sedie pieghevoli, impilabili o di design.

Come scegliere le sedie

Come per ogni pezzo di arredo, bisogna capire esattamente la finalità d’uso della sedia da scegliere. Questo passaggio è fondamentale, in quanto una sedia da soggiorno non sarà certo adatta per essere usata in cucina, come una sedia da studio non potrà mai essere posta in terrazzo o intorno al tavolo da pranzo. Tuttavia, esistono delle sedie che, grazie alle loro caratteristiche e al loro design, hanno la peculiarità di essere versatili e adattabili a ogni ambiente. L’altezza di questo complemento d’arredo gioca un ruolo fondamentale e cambierà a stanza a stanza. Ad esempio, per un ambiente cucina l’altezza totale non dovrà superare i 90 cm altrimenti renderà i movimenti difficoltosi, specialmente se si tratta di modelli dallo schienale alto. Inoltre, sono banditi i modelli con braccioli e quelli troppo pesanti. Bene accette le sedie pieghevoli e i modelli impilabili, in quanto i primi si possono appendere al muro molto facilmente e i secondi si possono accumulare in un angolo o in uno sgabuzzino. In entrambi i casi, il punto di forza fondamentale è la caratteristica salvaspazio.

Bisogna però sottolineare un punto: da diversi anni, l’acquisto e la scelta delle sedie da cucina o da sala da pranzo è strettamente legata a quella del tavolo. Non è inusuale che le migliori aziende di arredamento e design preferiscano vendere insieme questi due complementi d’arredo, anche se la tendenza dei consumatori rimane quella della libera scelta di uno e dell’altro. Entrambe le soluzioni non sono sbagliate, però è giusto mettere un po’ del tocco personale in un ambiente e proporre abbinamenti forzati potrebbe essere controproducente. Il cliente cercherà sempre tre fattori: estetica, rapporto qualità/prezzo ottimo e funzionalità.

sedia di design

Misure e materiali sedia ideale

Di norma, la sedia è il punto focale della cucina e della sala da pranzo. Più l’ambiente è piccolo, più si consiglia di orientarsi su sedie con dimensioni ridotte, pieghevoli o impilabili, stando però attenti alle dimensioni del tavolo per rispettare le proporzioni tra altezza della seduta e l’altezza del tavolo. Fino a 76 cm è normale abbinare una seduta alta fino a 47 cm, in quanto la differenza tra i due piani non supera i 30 cm. Oltre a tenere sempre a mente queste misure fondamentali, ulteriore importanza dovrà avere la scelta dei materiali. Essi dovranno essere pratici, igienici e semplici da pulire e igienizzare. La plastica è un elemento che non può mancare negli ambienti arredati in maniera economica, anche perché i migliori designer recentemente hanno messo a punto numerosi progetti che danno molto risalto all’estetica. Molto usati i tessuti antimacchia, ovvero sedie sfoderabili per lavarli in lavatrice, l’ecopelle e il cuoio. Inoltre, sta prendendo piede l’uso del legno e della fibra di legno, visto che è un materiale naturale, idrorepellente, anallergico e anti acaro. Il legno viene abbinato spesso all’acciaio proprio per richiamare gli elementi naturali, mentre raramente si vedono sedute in ferro battuto negli interni. A meno che non si voglia impreziosire un angolo studio o una camera, però sono elementi di arredo da esterno.

Scelta sedia in base alla funzione

Per quanto riguarda l’estetica, le sedie potranno essere scelte proprio perché in contrasto netto con il tavolo, sia nei colori sia nei materiali. Un tavolo lineare e monocolore si potrà accompagnare da sedute dalle linee e dai toni in netto contrasto che attirino l’attenzione e lo sguardo. Se, al contrario, si vuole far risaltare un tavolo o una penisola, si preferisce abbinare delle sedie che si limiteranno alla loro funzione pratica dal design più lineare. I designer più rinomati consigliano addirittura di abbinare al tavolo delle sedie trasparenti, in modo da dare un tocco di originalità all’ambiente.

Anche la forma del tavolo influisce tantissimo sull’estetica generale. Un tavolo ovale non potrà mai essere abbinato a delle sedute dalle linee squadrate, bensì con sedie dalle linee morbide e sinuose. Stessa cosa vale per i tavoli quadrati o rettangolari. Inoltre, bisogna anche tenere conto delle proprie esigenze: con bambini piccoli e animali domestici in giro per casa, è fortemente sconsigliabile orientarsi sui colori chiari. La scelta può cadere sull’ecopelle o sul tessuto lavabile per smacchiare velocemente, mentre con gatti in agguato è fortemente consigliabile un materiale resistente come l’acciaio, visto che l’ecopelle graffiato è anti estetico.

Arredamento, la sedia giusta per la casa ultima modifica: 2019-10-17T15:22:21+02:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.