Come risolvere i problemi alle fondamenta

sistema kappazeta

Gli immobili in vendita nel mercato immobiliare possono avere qualsiasi età, possono essere recenti costruzioni o addirittura immobili storici.

Ogni immobile risente dell’azione del tempo in modo più o meno pesante.

In alcuni casi sia degli errori progettuali o di scelta del materiale all’atto della costruzione, sia una cattiva manutenzione, possono portare l’immobile a perdere la propria stabilità per danni alle fondazioni o a veder nascere sulle strutture delle profonde crepe.

Un immobile che si presenta in queste condizioni non è molto appetibile sul mercato, ma non è automaticamente escluso dalle possibilità di compravendita.

Facendo fare ad un tecnico specializzato una attenta valutazione dello stato strutturale dell’immobile, si può verificare che il danno non sia così compromettente e risolvibile senza neanche un grosso investimento.

Chi ha interesse a fare questa ristrutturazione ?

Il venditore, che una volta risolti i problemi fisici dell’edificio può metterlo in vendita al giusto prezzo di mercato.

Il compratore, che può comprare l’edificio da risanare ad un prezzo molto più basso e poi con un piccolo investimento, inferiore allo sconto che può ottenere, risanare le fondamenta dell’edificio.

Entrambi comunque possono portare la spesa di questa ristrutturazione in detrazione sulla dichiarazione dei redditi, ottenendo la detrazione fiscale del 50% se i lavori vengono effettuati entro la fine dell’anno.

Certamente il consolidamento è un’operazione da effettuare con cura da tecnici specializzati, ma non comporta necessariamente grandi lavori edili.

Con il sistema di consolidamento fondazioni Kappazeta in pratica viene rinforzata la struttura ed iniettato nelle fondamenta e nelle crepe delle resine che rinforzano la struttura e tutto il lavoro viene mediamente eseguito in soli 2 giorni.

Non servono scavi o attrezzature ingombranti. Per effettuare le iniezioni bastano dei fori di appena 2,5 cm nei punti giusti, il cui studio è affidato all’esperienza di Kappazeta maturata in 25 anni di ricerca delle migliori soluzioni per il consolidamento delle fondazioni e si serve di tecniche brevettate.

Le resine appositamente studiate vengono iniettate in questi piccoli fori e poi con una lenta espansione colmano i vuoti critici che creano l’instabilità mantenendo la giusta densità che sosterrà l’edificio.

Quindi se si è interessati all’acquisto di un immobile che presenta dei problemi alle fondamenta, non bisogna perdersi d’animo.

Si può richiedere un preventivo gratuito ed un tecnico esperto farà un sopralluogo per valutare la situazione dell’immobile e le verifiche geognostiche appropriate per stabilire l’intervento più idoneo al caso in esame.

A questo punto si può valutare i costi e decidere se procedere all’acquisto, ad un prezzo che contempli non solo i costi di ristrutturazione, ma anche il disagio di dover eseguire questi lavori, e fare un vero affare immobiliare.

Come risolvere i problemi alle fondamenta ultima modifica: 2014-06-27T21:02:10+00:00 da admin-Salvatore

Cosa ne Pensi ? Vuoi lasciare un commento ?

Questo sito può utilizzare i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi