Mercato immobiliare in netto rialzo – non attendere oltre se devi comprare casa

crescita mercato immobiliare 2016

Nel primo trimestre 2016 il mercato immobiliare risulta in netta ripresa. A dirlo i dati della Nota trimestrale realizzata dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, con riferimento ai primi tre mesi dell’anno in corso. Rispetto allo stesso periodo del 2015, le compravendite aumentano del 17,3% e di oltre il 20% se si considera solo il settore delle abitazioni .

Le Note trimestrali dell’ OMI rappresentano una sintesi dell’andamento dei mercati immobiliari a scala nazionale, con dettaglio provinciale e per capoluogo. Contengono i dati desunti dalle note di trascrizione degli atti di compravendita registrati presso gli uffici di Pubblicità Immobiliare dell’Agenzia.

Nel primo trimestre del 2016 il mercato immobiliare italiano mostra un inaspettato aumento delle unità immobiliari compravendute nel settore residenziale e in quello commerciale e comunque una crescita generalizzata in tutti i settori. La ripresa manifestata nel corso del 2015 imprime una netta accelerazione nei primi tre mesi del 2016. Tra gennaio e marzo 2016 il numero  complessivo di NTN supera infatti le 244 mila unità, facendo registrare un + 17,3 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Leggi tutto »

Quanto costa cambiare casa

i costi del trasloco

Quanto costa cambiare casa in Italia? Se state per traslocare per andare in una nuova casa in affitto o che avete appena acquistato, probabilmente vi siete fatti questa domanda .

Dipende. Dovete solo trasferire mobili ed oggetti oppure prima dovete imbiancare e fare qualche piccolo lavoretto nella nuova casa ?

Comunque sono spese che devono essere affrontate se si vuole cambiare casa. E non è così raro . Nell’ultimo anno i trasferimenti di residenza nell’ambito dei confini nazionali sono stati circa 1,3 milioni. Fra le regioni italiane con il più alto numero di trasferimenti interni tra Comuni, il primato spetta al Trentino Alto-Adige. Leggi tutto »

Le agevolazioni fiscale per ristrutturazione casa ed acquisto mobili ed elettrodomestici

ristrutturazione e agevolazioni fiscali

Ristrutturare casa può essere una buona idea: si può risparmiare sulla dichiarazione dei redditi, grazie ad apposite agevolazioni fiscali previste per una vasta gamma di interventi.
Facendo qualche calcolo, nel giro di 10 anni si può recuperare più della metà di quanto si è speso.

Ce lo spiega Altroconsumo Soldi e Diritti nel numero 148 di maggio 2016 da cui riporto questo articolo.(Altroconsumo ti prego prima di denunciarmi per copia non autorizzata, richiedi semplicemente la rimozione di questo interessante ed utile articolo 😉   ) Leggi tutto »

Come scegliere un letto singolo

Con un letto contenitore ci sarebbe più ordine

come scegliere il letto singolo

L’acquisto di un letto può sembrare all’apparenza una decisione molto semplice. In realtà le possibilità sono moltissime e un potenziale acquirente dovrebbe pensare prima accuratamente a ciò di cui ha bisogno,  quale stile desidera e come si posizionerà nella camere da letto prima di prendere una decisione.

Il letto è il pezzo più importante dei mobili in camera da letto. Quindi bisogna stare attenti quando si sceglie il letto. Deve avere una buona struttura, essere comodo, ma anche bello da vedere  perchè si noterà subito appena entrati nella stanza da letto.

Quando si sceglie un letto singolo le dimensioni sono più o meno standard, a meno di non aver bisogno di un letto extra long per persone alte oltre il metro e novanta. Ma ci sono altre variabili da considerare, come i materiali e finitura, fino alla scelta del materasso per dormire bene. Leggi tutto »

Entro e non oltre non vale nei preliminari di compravendita

sentenza 6608 2016 tribunale di Roma

Il contratto definitivo dovrà stipularsi avanti ad un notaio scelto dalla parte promissaria acquirente entro il ______________.

Così abbiamo scritto nel modello di preliminare di compravendita che abbiamo pubblicato su questo blog.

Non è proprio “entro e non oltre” solo perchè ritenevamo che per la grammatica italiana fosse una ripetizione, anche se di ampio uso nel linguaggio burocratico, ma il significato è lo stesso .

Le parti si impegnano a sottoscrivere un contratto definitivo davanti al notaio entro una certa data .

Sottoscrivendo un contratto, anche se in forma privata, con una scadenza palese e definita, penso che entrambi le parti capiscano la stessa cosa, cioè che superare il termine concordato comporta l’inefficacia del contratto .

Secondo una recente sentenza del Tribunale di Roma non è così, almeno per quanto riguarda i contratti di compromesso immobiliare.

Il semplice trovarsi oltre la data stabilita non significa automaticamente che viene meno la volontà di procedere al contratto definitivo, salvo espressa rinuncia delle parti. Leggi tutto »